Ronchi

A pochi passi da Marina di Massa, si trovano le località di Ronchi, Poveromo. A Poveromo dal 1958 si tiene il Premio Internazionale "San Domenichino", sorto per onorare il piccolo santo di Saragozza. Il Premio, nato con matrice religiosa, si trasforma in un Premio Letterario di fama internazionale e vede ad ogni edizione personaggi illustri della cultura e dell'arte di livello mondiale contribuendo così, a rendere ancora più famosa e frequentata questa Riviera.

La caratteristica principale di Ronchi e di Poveromo è quella di avere un paesaggio particolare ed unico nell’insieme che rappresenta il luogo ideale per una vacanza; oltre al mare e al sole qui esiste un clima californiano. Nei mesi freddi raramente la temperatura scende al di sotto dello zero. Le Apuane proteggono dai venti freddi di tramontana. La primavera inizia prestissimo, e già ai primi di febbraio gli alberi cominciano a fiorire.

Ogni villeggiante, sa di trovare a Ronchi, Poveromo, natura e tranquillità, una bella spiaggia dotata di ogni confort, tanti impianti turistici che vanno dai negozi alle pensioni e agli alberghi di prim’ordine, oltre ai servizi vari, poco distante è in attività l'aeroporto di Cinquale che garantisce voli turistici, di collegamento con gli scali nazionali ed internazionali e con le isole. Non di meno dicasi per gli impianti sportivi i quali vengono a completare le già vaste attrezzature e le note doti naturali.Il clima mite e una operosità viva fanno di Ronchi, Poveromo un ambiente animato fin già in primavera, quando i primi caldi raggi del sole indorano gli edifici e la natura d’intorno. In estate, poi, mare e monti, fusi in un unico quadro, garantiscono uno dei soggiorni più completi e interessanti. Numerose le ville dei vip.

Tra le due guerre a Poveromo ed a Ronchi esistevano solo quella del Ministro Angelini, Bovis, Brugnoli, Colombini, Felini, Wallestein, nel dopo guerra il boom ed ecco arrivare, tanto per citarne alcune, la famiglia Ruffo di Calabria con Paola, oggi regina del Belgio, Calamandrei, Maccari, Prezzoli Medea, Oliviero Comparini che, acquistata la villa e l’ annesso complesso dal Ministro Angelini, creerà il noto locale "Oliviero". Il 28 agosto del 1977 sul comprensorio si abbattè un tornado che distrusse in pochi minuti la quasi totalità della pineta secolare che fino a quella data aveva caratterizzato uno delle più belle macchie mediterranee. I danni furono ingentissimi: oltre alle macchia mediterranea, furono spazzati via bagni, case, strade. IL tutto è stato ricostruito seguendo gli stili del precedente, rimboschita anche la macchia la dove, ovviamente, si è potuto e per ottenerne una uguale occorreranno ancora molti anni ma molto verde è stato salvato così come le piante rare e caratteristiche grazie appunto a particolari rimboschimenti.

Questo insieme dà al comprensorio un «qualcosa» che colpisce e alimenta il desiderio della bella vacanza: una bella vacanza intesa come perfetta fusione fra l’incantevole natura mediterranea del luogo e le strutture razionali, indispensabili per una località turistica di gran classe. Dunque perfetto equilibrio esistente fra natura e attrezzature fanno, quindi, di Ronchi, Poveromo un piccolo « eden » balneare, uno dei luoghi preferiti dai turisti durante la stagione estiva e dove, mare e sole costituiscono dei motivi di richiamo tra i più affascinanti. Correttezza nei rapporti umani, gentilezza in ogni circostanza e comprensione per i sistemi di vita e per le tradizionali abitudini degli stranieri, rappresentano sicuramente i principali fattori, se non addirittura essenziali, i quali fanno preferire Ronchi, Poveromo ad ogni altra località turistica e balneare non solo Italiana ma estera. Lo testimoniano le numerosissime presenze di turisti che da tutto il mondo, in ogni momento dell'anno, vengono a visitare la Riviera.

Indicazioni stradali:

Ottieni indicazioni stradali partendo da:

in auto:

Tramite autostrada è raggiungibile dal sud, attraverso AutosoleA1, fino a Firenze, e poi attraverso la Firenze MareA11 e la Livorno-Genova A12. Dal Nord attraverso Autosole A1 fino a Parma e poi l'autostrada della Cisa A15 fino a S. Stefano, e quindi A12 Genova-Livorno. Casello di uscita: Massa

in treno:

  • Linea: Ventimiglia-Torino-Genova-Pisa-Firenze-Roma
  • Linea : Genova-Parma-Bologna
  • Linea : Livorno-Milano
  • Stazione di arrivo: Massa

in aereo:

In Aereo: Aereoporto Internazionale di Pisa a pochi minuti di viaggio, taxi, bus di linea e treni in coincidenza dall'aeroporto diretti sulla costa con fermate in tutti i paesi principali.